Laminatrice per biscotti

Laminatrice per biscotti
  • Appartenenza oggetto - Altrui
  • Categoria - collezione Lazzaroni
  • Categoria - collezione Lazzaroni
  • Inventario - 1124
  • Autore - Baker and Sons
  • Dimensioni - 1,7x1,9x3m
  • Datazione - 1902-1920

Descrizione breve

La macchina si compone di un basamento d'appoggio formato da due grosse piastre metalliche su cui sono montate tramite bulloni due robuste strutture parrallele che sostengono le varie parti della macchina.Quella più importante è costituita da un pianale rettangolare su cui è montato un tappeto di tela scorrevole longitududinalmente Al centro ,montato a cavallo sul pianale , un traliccio che sostiene un grosso rullo di acciaio con sotto affiancati e quasi tangenti da entrambi i lati due piccoli rulli folli anch'essi in acciaio.Il rullo grande può spostarsi verticalmente azionando un volantino laterale variando pertanto la sua distanza dal tappetino scorrevole.
Un albero orizzontale sotto il pianale ha calettate all'esterno 3 ruote liscie che tramite cinghia ricevono il movimento da un impianto centralizzato.L'albero tramite una serie di ingranaggi trasmette il movimento al rullo.Dal lato opposto due leve a V spostano la cinghia da un ruota all'altra per invertire il movimento o restare in folle.

 

La macchina ha funzione di laminare l'impasto dei biscotti, cioè di portarlo allo spessore voluto per la cottura , facendolo passare fra rullo e tappeto scorrevole.
L'impasto proveniente dall'impastatrice viene versato in maniera informe sul tappetino a monte del rullo.Quest'ultimo viene inizialmente posto ad una distanza maggiore dal tappeto e dopo una serie di passaggi avanti ed indietro dell'impasto , per fargli acquisire omogeneità e compattezza , viene progressivamente portato allo spessore voluto per la cottura.

 

Questa macchina si caratterizzava per la sua semplicità,il ridotto numero di parti in movimento, con coseguente maggiore efficienza e silenziosità.Ciò portava anche maggiore sicurezza per gli operatori .
In particolare è da mettere in evidenza che la manovra della cinghia era situato dalla parte opposta dove si trovava la stessa. La selva di cinghie azionate da un sistema centralizzato era sempre fonte di inconvenienti.

Vai alla ricerca