Lesa

 

L'azienda (Laboratori Elettrotecnici Società Anonima) venne fondata a Milano nel 1929 da Nello Meoni e Luigi Masseroni. La Lesa inizia la sua attività modestamente e nel giro di trenta anni raggiunge livelli di produzione altissimi e diventa molto importante anche a livello internazionale, imponendosi sul difficile mercato americano e tedesco. All'inizio degli anni '60 la società gestisce tre unità produttive a Milano, Saronno, Tradate e conta 2000 dipendenti. L'azienda produce equipaggi fonografici (giradischi e cambia dischi), registratori a nastro, elettrodomestici, potenziometri e macchinario elettrico frazionario.

I prodotti sono stimati per la qualità dei materiali, l'accuratezza delle finiture e l'armonia delle linee. Nell'azienda è sempre stata molto importante la collaborazione tra direzione e maestranze, i corsi di perfezionamento professionale, la presenza di un fondo di aiuto ai bisognosi, le colonie estive per i figli dei dipendenti, l'assicurazione volontaria affiancata a quella obbligatoria per legge.

Nel 1971 l'azienda dichiara fallimento e viene rilevata dalla Seimart S.p.A. di Torino che riassume solo 450 operai e 90 impiegati per la produzione di potenziometri. Diviene successivamente PANTA ma nel 1984 cessa definitivamente la produzione.