EBI Butti

 

La EBI viene fondata, nel lontano 1903 a Saronno, dal padre dell'attuale titolare, in forma artigianale e con la denominazione di "Edoardo Butti lattoniere idraulico"; è una piccola industria situata in Via Ramazzotti, dove si produce su piccola scala alla lavorazione delle lamiere, che vede a soli tredici anni, e precisamente nel 1919, il signor Bruno Butti incominciare a collaborare col padre come garzone; una collaborazione che permette al figlio di apprendere direttamente dall'esperienza paterna quel bagaglio di nozioni, rivelatesi indispensabili nella conduzione dell'azienda quando, morto il padre Edmondo nel 1936, Bruno Butti, insieme al fratello Guido, diventano titolari della ditta che vede modificata la sua ragione sociale in: EBI di Guido e Bruno Butti.

Il destino triste ed impietoso porta a prematura scomparsa anche il fratello Guido, per cui il signor Bruno Butti si ritrova da solo alla guida di un'industria che fino a quel momento era stata l'immagine del lavoro unito di tutta una famiglia; la ditta diventa così: EBI di Bruno Butti e, fino al 1963, rimane nella vecchia sede di via Ramazzotti; poi, la necessità di ingrandirsi, per poter far meglio fronte alle aumentate richieste del mercato, rendono necessario il trasferimento nella nuova sede di via Lombardia.

Un punto nevralgico nella rete stradale lombarda, che permette alla EBI un inserimento in profondità nel tessuto industriale della zona, dove, su un'area di 8.000 mq. di cui 4.000 coperti,

occupa ottanta dipendenti di cui alcuni collaborano all'azienda da oltre venticinque anni, dimostrando che una conduzione imprenditoriale seria ed efficiente (unita all'efficace collaborazione dei dipendenti), è alla base della salute dello sviluppo di un'industria.

L'ultima trasformazione della ragione sociale è dell'1 gennaio 1974, quando la EBI diventa di Bruno Butti & C. s.a.s., avendo il titolare associato alle massime responsabilità dell'azienda il genero, signor Abramo Malnati, che collabora all'andamento della ditta in qualità di procuratore: un incarico di responsabilità per il nuovo socio, che aveva iniziato la propria collaborazione fin dal

1960 assumendo, grazie alla fiducia concessagli dal signor Butti, mansioni di rilievo e apportando nuove idee e nuovi sviluppi all'azienda.

Le tradizioni della EBI, confermano da oltre 60 anni di fornire di scatole di latta per la Ditta Lazzaroni e per altri biscottifici, non devono intimorire: questi dati non sono l'immagine di una ditta vecchia, bensì di una ditta seria che sa rinnovarsi: da oltre 20 anni la produzione è stata indirizzata dal Sig. Butti nello stampaggio e nell'imbutitura profonda della lamiera; recentemente è allo stadio, già in fase di progettazione, la produzione di carcasse di motori elettrici, ricavate dalla lamiera d'acciaio con una nuova tecnica rivoluzionaria; scaffalature e contenitori metallici ad uso industriale vengono prodotti secondo le più moderne tecniche per garantire sicurezza e razionalità di utilizzo.

Nel settore dei contenitori per l'industria la EBI è in grado di soddisfare ogni necessità; unico il denominatore: la robustezza delle costruzione in lamiera metallica; vari i modelli che vanno da quelli sovrapponibili a tasca, a quelli a due maniglie; da quello a pallets sovrapponibile e ribaltabile per la raccolta degli sfidi di lavorazione a quelli sovrapponibili a pallets con le pareti a nervature stampate, per conferire robustezza senza appesantire; inoltre incastellature porta contenitori e scaffalature ed elementi componibili, anche per portare fino a 1000/1500 kg. per mq.