Cotonificio Cantoni - De Angeli Frua

 

Il Cotonificio Cantoni nasce per mano di Benedetto Cantoni ai primi dell'Ottocento a Gallarate (i primi impianti di filatura sono del 1830).

Il figlio Costanzo darà poi all'azienda una base più solida allargando la produzione e installando impianti di fusi semiautomatici, mezzi di filatura meccanici, impianti di tessitura e di tintura.

Nel 1872, grazie al lavoro di Eugenio Costanzo Cantoni, l'azienda diviene "S.A. Cotonificio Cantoni".

Nel 1878 dal Cotonificio Cantoni si stacca la stamperia della Maddalena che, con l'assorbimento di altre due stamperie, darà origine alla "De Angeli-Frua, Società per l'Industria dei Tessuti Stampati". La De Angeli-Frua è stata infatti un'azienda tessile italiana, nata nel 1896 dall'unione delle fabbriche (cotonifici e stamperie) di Ernesto De Angeli e Giuseppe Frua.

Nel 1911 la De Angeli-Frua acquista la "Stamperia a Macchina Romeo Zerbi" di Saronno e la trasforma in una tintoria-stamperia di tessuti.

Dopo un periodo di stasi dovuto all'avvento della Prima Guerra Mondiale, il cotonificio riprende il lavoro ed esporta i suoi tessuti in tutto il mondo.

Vengono introdotti macchinari nuovi e si accresce la gamma degli articoli prodotti.

Dal 1943 tutta la produzione di tessuti stampati dalla De Angeli-Frua, sarà realizzata nello stabilimento di Saronno.

Nel 1968 la De Angeli-Frua sarà assorbita dal Cotonificio Cantoni S.p.A. seguendone le sorti.

L'unità Saronnese del Cotonificio Cantoni, divenne Cantoni Satilai e nel 1984 venne divisa in un ramo commerciale ed un'unità produttiva "Cantoni finiture tessili".

Gli alti costi delle strutture e i cali delle vendite portarono ad una definitiva chiusura degli stabilimenti nel 2002.