Quaderni del MILS

L’attività del Museo delle Industrie e del Lavoro del Saronnese (MILS) si è contraddistinta sin dalla nascita per un’intensa attività di ricerca, documentata dalle numerose pubblicazioni. Ne è nata la collezione dei  ” Quaderni del Museo”.

I volumi sono disponibili e possono essere richiesti al personale del MILS.

Quaderno n. 10 – Giugno 2020

Impara l’arte dal nonno

La pubblicazione vuole ricordare la Festa dei Nonni, istituita nel 2005 con lo scopo di fare incontrare il sapere dei nonni con la “volontà d’inedite conoscenze delle giovanissime generazioni”.
Il quaderno ripercorre per immagini gli incontri fra nonni e ragazzi che si sono succeduti al MILS nel corso degli anni.

Quaderno n. 9 – Dicembre 2018

Lavoro e Industria a Saronno tra Ottocento e Novecento
a cura di Giuseppe Nigro – Macchione Editore

Il volume affronta i temi dell’origine dell’industrializzazione saronnese: dal ritardo iniziale al decollo di fine Ottocento. È preso in esame, inoltre, il ruolo avuto dal capitale tedesco e belga nella industrializzazione del territorio, attraverso i casi della Maschinenfabrik di Saronno, filiale di Esslingen, e della società Ferrovia Nord Milano.

Quaderno n. 8 – Giugno 2018

Le “scatole dei suoni” – Collezione Cutrupi: radio d’epoca dalla fine degli anni ’20 alla fine degli anni ‘50

Vengono descritti gli apparecchi radio (più di 100) della collezione donata al MILS dalla famiglia Cutrupi e  vengono anche riportate le tappe principali della storia della radiofonia fin dai primi esperimenti di Guglielmo Marconi del 1894. Il quaderno ripercorre l’evoluzione della radio non solo dal puto di vista tecnologico ma anche in relazione al design industriale e ai materiali usati.

Quaderno n. 7 – Giugno 2015

Il catalogo MILS

Il volume riporta tutti gli “oggetti” ospitati al MILS con una breve descrizione. Mancano solo le ultime acquisizioni del Museo fra cui gli apparecchi radio della collezione Cutrupi che sono oggetto del quaderno n. 8.

Quaderno n. 6 – Maggio 2013

25 Maggio 2013 – Atti della giornata in ricordo di Luigi Lazzaroni

Il quaderno raccoglie gli interventi pronunciati in occasione dell’evento organizzato a un anno dalla scomparsa dell’industriale Luigi Lazzaroni, fra i fondatori del Museo MILS e primo Presidente.

Quaderno n. 5 – Ottobre 2012

Isotta Fraschini – La storia e la memoria (1900-2012)
a cura del Gruppo Anziani Isotta Fraschini

Il volume offre una ricerca straordinariamente dettagliata di questa storica azienda produttrice di automezzi, di motori marini e per aerei. Ampio rilievo viene dato allo stabilimento di Saronno e alle sue vicissitudini.
Interessanti e spesso emozionanti anche le testimonianze dei lavoratori.

Quaderno n. 4

Una “Elle” storica per Saronno 

La ditta Lazzaroni si distinse fin dalle sue orgini anche per la sua capacità nella  commercializzazione dei suoi prodotti. Tratto distintivo e unificante delle scatole di biscotti fu la “ELLE”, diventata presto famosa. Il quaderno del MILS presenta una vasta raccolta di immagini del logo aziendale.

Quaderno n. 3 – Ottobre 2010

Le vecchie stazioni delle Ferrovie Nord Milano

Il volume vuole offrire attraverso una ricca collezioni d’immagini un ricordo di tutte le vecchie stazioni delle Ferrovie Nord Milano.
E’ anche un omaggio alle FNM che con la prima tratta ferroviaria Milano-Saronno facilitarono non poco la nascita e lo sviluppo della “storia industriale” del Saronnese.

Quaderno n. 2 – Settembre 2008

1960 – Saronno divenne città grazie anche alle sue industrie!

Il quaderno raccoglie i profili e alcuni cenni di undici aziende “storiche” del Saronnese elaborati dagli stessi imprenditori. È un quadro molto significativo di come “l’industria saronnese”, assai variegata, fosse nata, si fosse sviluppata fino agli inizi degli anni ’60 e fornisse un esempio del cosiddetto “miracolo economico italiano”.

Quaderno n. 1 – Maggio 2003

La Cassaforte dell’ “Altare d’Oro” della Basilica di Sant’Ambrogio in Milano

Il primo quaderno prende in esame un manufatto che rese celebre la ditta Antonio Parma. Si tratta della cassaforte costruita nel 1881 dall’officina saronnese per custodire in sicurezza il “Paliotto d’oro” della Basilica di S. Ambrogio. Una custodia in acciaio decorato dismessa
soltanto nel 1974 quando il vetro corazzato sostituì la protezione originale.

Altre pubblicazioni

Fabbriche Fantasma – Un viaggio degli artisti Angelo Ariti e Marino Crespi nei luoghi dell’abbandono – Giugno 2015

 La “scatola dei suoni” – La radio: una storia lunga più di 150 anni – Febbraio 2020 (in occasione della Mostra sulla Radiofonia inaugurata al MILS il 13 Febbraio 2020).